Snowy Teide. In buongiorno e come un bel regalo di primavera, oggi la natura ha regalato a tutti Tenerife una bellissima visione del Teide nel suo vestito. Nostro padre Teide indossa un mantello di ghiaccio bianco che è un regalo per gli occhi di tutti, nostri e stranieri.

Nieve_en_el_Teide

Oggi le parole del poeta si sono avverate quando dice che “Tenerife ha la neve sulla faccia e il fuoco nel cuore”. “Neve sulla faccia”, neve sulla cima, bianca come la neve e fredda ma fertile e fertile che dopo aver filtrato attraverso la roccia riempirà le gallerie di acqua pulita per abbeverare i nostri campi e placare la nostra sete.

Ed è anche la stessa neve che a giugno farà fiorire i Tajinastes in una rara esplosione di bellezza e colore per abbellire il paesaggio del Parco Nazionale del Teide.

E poiché il Teide è un vulcano, dice il poeta “Fuoco nel cuore”. Non dimenticare, il Teide è un vulcano vesuviano che rimane attivo, l’ultima eruzione avvenne nel 1902 quando emerse il Chinyero e le fumarole che emette regolarmente dal suo cratere. El Teide e il suo Parco Nazionale è la meraviglia naturale più visitata in Spagna e una delle più visitate al mondo.

 

Teide_nevado_2015

Perché il Teide nevoso sai cosa hanno chiamato Tenerife gli antichi romani?

Lo chiamavano Nivaria (dal latino nix, nivis, neve) perché la neve di solito argenta la cima di quest’isola in inverno e talvolta anche in primavera come è successo quest’anno. La prima menzione che abbiamo di questo nome è attraverso Plinio il Vecchio che nei suoi scritti sull’Isulae Hesperidum (Isola di Hespérides) si riferisce a Tenerife come Nivaria o Ninguaria. Con questo toponimo Tenerife era noto sin dalla s. Io d.C. dalla neve che copre la cima più alta della Spagna, il vulcano Teide.

Ed è per questi e molti altri motivi, oggi è il giorno perfetto per noleggiare un’auto in AUTOS PLAZA e dirigersi verso la cima di Tenerife per ammirare da vicino la bellezza del nevoso Monte Teide.